Header Top
Logo
Martedì 28 Gennaio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
28 Gen. 2020 | 09:58

Meteo: ANTICICLONE ferito da FRONTI instabili, ma è troppo Forte per essere SCONFITTO. I dettagli fino al WEEKEND

Anticiclone ferito da alcuni fronti instabili
In questi giorni le alte pressioni non riescono più a garantirci quella totale stabilità atmosferica che ha caratterizzato le scorse settimane e le perturbazioni atlantiche ne stanno subito approfittando per penetrare sull'ITALIA. Tuttavia, i valori di pressione non sono particolarmente bassi e gli effetti dei fronti instabili atlantici risultano poco convincenti.
Tutto ciò premesso, sono comunque attese alcune piogge e anche qualche nevicata sui rilievi.
Ma vediamo più nel dettaglio quali sono le previsioni per i prossimi giorni, fino al weekend.

Una prima perturbazione sta già transitando sul nostro Paese, portando anche delle piogge sui comparti più settentrionali della Val Padana e su gran parte del Triveneto. Precipitazioni più rilevanti sono poi attese sulla Liguria di Levante e fino ai settori settentrionali della Toscana dove si potranno registrare anche dei temporali. Attenzione alla neve che potrà cadere su tutto l'arco alpino, anche a quote relativamente basse su quello centro-occidentale, mediamente intorno ai 5/600 metri.
Nel corso della giornata di martedì altri piovaschi arriveranno a bagnare le zone interne dell'Umbria, del Lazio, della Sardegna, fino raggiungere la Campania e la Calabria tirrenica.
Altrove il meteo si manterrà più asciutto, anche con generose schiarite, specie sul versante adriatico e in Sicilia.

La giornata di mercoledì e gran parte di quella di giovedì saranno saranno di transizione, caratterizzate solamente da una spiccata variabilità, con maggiori addensamenti nuvolosi al Nord e sull'area centrale tirrenica.
Il tutto sarà accompagnato da un contesto climatico assai mite per la stagione, con temperature in generale aumento.

Dalla serata di giovedì si avvicinerà un nuovo fronte instabile che arrecherà qualche disturbo soprattutto all'estremo Nordovest e sulla Toscana settentrionale: su questi settori saranno possibili deboli piogge.

Dopo un venerdì nuovamente d'attesa, seppur con nubi sparse a spasso per l'Italia, ecco che nel corso del weekend ci attendiamo il transito di un'altra debole perturbazione che sortirà più o meno i medesimi effetti dei precedenti fronti instabili, con una maggior ingerenza della nubi al Nord e sui versanti tirrenici del Centro e con qualche debole precipitazione a ridosso del Levante ligure e delle coste tirreniche.




... leggi tutto
Torna su